Storia di un viaggio lungo 25 anni
- La passione civile nella bella realtà della vita associativa -

«               La Carta dei Valori Sociali               »

La complessa gestione del Circolo ARCI-OLMI basato esclusivamente sull’impegno di soci volontari pose quasi da subito le necessità di regolamentare diritti e doveri a cui i soci dirigenti e i soci volontari dovessero attenersi per il buon funzionamento delle attività del Circolo e far conoscere all’esterno quali fossero le sue peculiari caratteristiche.
Venne così scritta un poco alla volta tassello su tassello l’attuale “Carta dei Valori Sociali”.
Mi piace riportare qui la premessa contenuta nell’opuscolo della Carta dei valori che sintetizza il suo contenuto e la nostra volontà di farla conoscere non solo ai soci.

Premessa
I rapidi mutamenti cui sono soggette le attività del tempo libero e dello sport nell’ambito della libera associazione in cui opera il nostro Circolo ci inducono ad introdurre e diffondere la “Carta dei Valori Sociali” e il “Codice di Comportamento”, come strumenti che riaffermino e rafforzino i principi contenuti nello “Statuto Sociale” al quale devono ispirarsi i Soci nel proprio operare e nel frequentare il più vasto mondo del sociale, con lo scopo di mantenere e sviluppare la nostra cultura nell’ambito dei processi di cambiamento in atto.
In particolare l’ARCI si attende da noi una sempre più attenta gestione del Circolo e delle risorse umane e materiali affidateci in un contesto di costante miglioramento dei servizi offerti per il rafforzamento dell’immagine dell’Associazione.
La nostra cultura dell’associazionismo é fondata sull’osservanza e sul rispetto di valori e principi che si traducono in comportamenti corretti e trasparenti tra i soci, sia nel rapporto tra i soci stessi sia con le persone fisiche e giuridiche esterne al circolo.
Mediante la diffusione della “Carta dei Valori Sociali”e del“Codice di comportamento” ci proponiamo di favorire una sempre maggiore coesione tra i Soci, aiutando ciascuno a perseguire nel quotidiano e nell’ambito degli incarichi affidati nonché nella frequentazione le proprie responsabilità, gli obiettivi da raggiungere attraverso metodi corretti leali e coerenti con lo spirito del puro volontariato.
Riteniamo che la “Carta dei Valori Sociali” abbia la funzione di rendere noto che il nostro Circolo ha sviluppato pratiche e politiche nel volontariato a favore della cittadinanza ed è in grado di prevenire e rispondere efficacemente alla evoluzione dei bisogni della comunità a cui a pieno titolo è inserito.
Ci aspettiamo pertanto che i nostri interlocutori, anche esterni all’organizzazione del Circolo, possano apprezzare il contenuto del presente documento ed assecondare in nostro operato”.

Con questa premessa il Circolo è diventato punto di riferimento per le associazione del territorio.

Bestetti Franca
Consigliere del Circolo
“ARCI-OLMI”

«     INDICE     »