Storia di un viaggio lungo 25 anni
- La passione civile nella bella realtà della vita associativa -

«               Perché nasce il Circolo               »

Il circolo nasce per volontà di alcuni cittadini del quartiere Olmi, (quartiere posto all’estrema periferia di Milano), al fine di sopperire alla carenza di strutture per il tempo libero.
Il circolo si costituisce con l’unico scopo di creare un luogo dove trascorrere ore liete trovando amici con comuni interessi, per un sereno utilizzo del tempo libero.
Quale primo luogo di ritrovo, tenuto conto della mancanza di mezzi finanziari vennero scelti due locali cantina di 30 metri quadri circa nello stabile comunale di via degli Ontani, civico 8.
Le capacità manuali e professionali dei primi soci trasformarono ben presto i locali cantina in un piacevole spazio.
La scelta di far parte di una organizzazione più articolata sul territorio e vicina alle idee e agli interessi più comuni dei primi soci fu quella di aderire all’ARCI-Pesca.
Sin dall’inizio il circolo divenne luogo di incontro per gli abitanti del quartiere e man mano che si conduceva il circolo, la sua dinamica crescita comportava nuove esigenze: occorreva trovare il modo di gestire l’organizzazione con maggior disponibilità sia in termini di tempo sia in termini di spazio, e alla fine lo spazio non bastò più.
Le necessità avvertite da tutti i soci erano quelle di far parte di una nuova associazione più articolata che sostenesse nel rispetto delle leggi vigenti le ormai innumerevoli iniziative del circolo.
Si rese quindi necessario promuovere iniziative atte a creare i presupposti per trovare adeguati spazi all’interno del quartiere, per trasferirvi le iniziative del circolo che era ormai diventato una indispensabile e piacevole realtà del quartiere.
Anselmo Agostinis
Socio Fondatore e Membro del Comitato d’Onore del Circolo
“ARCI-OLMI”

«     INDICE     »